headerphoto

News

2017.04.10 - Conferenza dei Servizi Istruttoria per Porto Marghera, presentazione del progetto ALINA per la determinazione dei valori di fondo naturale per le acque nel Sito di Interesse Nazionale di Venezia (Porto Marghera)». Dopo anni di studi vengono finalmente presentati i valori di Fondo Naturale per i parametri Arsenico, Ferro, Manganese e Ione Ammonio che andranno a sostituire le relative CSC in base a quanto stabilito dall'art. 240 comma 1 lettera b). A valle dell'approvazione in Conferenza dei Servizi Decisoria, tali valori verranno ufficialmente pubblicati.

I valori di concentrazione di Fondo Naturale contenuti nello Studio ALINA saranno da subito valevoli per il S.I.N di Porto Marghera; per quanto attiene alle aree dell'intero Bacino scolante della Laguna di Venezia gli stessi parametri saranno resi ufficiali da apposita DGRV attesa nell'immediato futuro.

2017.03.10 - Approvato D.Lgs. relativo alle nuove norme che modificano l’attuale disciplina della “Verifica di assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale (VIA)” e della stessa VIA, al fine di recepire fedelmente la direttiva, di efficientare le procedure, di innalzare i livelli di tutela ambientale, di contribuire a sbloccare il potenziale derivante dagli investimenti in opere, infrastrutture e impianti per rilanciare la crescita sostenibile, attraverso la correzione delle criticità riscontrate da amministrazioni e imprese.

2017.03.09 - Pubblicate le Linee guida per la predisposizione della Sintesi non Tecnica dello Studio di Impatto Ambientale (VIA) e le Linee Guida per la predisposizione della Sintesi non Tecnica del Rapporto Ambientale (VAS) pubblicate sul sito del Ministero dell'Ambiente dalla DG per le Valutazioni e le Autorizzazioni ambientali, finalizzate a fornire indicazioni metodologiche e criteri redazionali omogenei sia in termini di struttura che di contenuti per tali documenti destinati ad informare il pubblico in maniera chiara, semplice ed efficace.

2017.03.02 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DECRETO 22 dicembre 2016 del Ministero dell'Ambiente concernente la "Rettifica della perimetrazione del sito di bonifica di Interesse Nazionale «Venezia(Porto Marghera)».

2016.11.29 - Pubblicate le Linee guida per la predisposizione della VAS redatte da parte di ISRPA.

2016.07.15 - è stato pubblicato in G.U. n° 208 il DM 172/2016; il decreto disciplina le modalità e le norme tecniche per la realizzazione delle operazioni di dragaggio nelle aree portuali e marino costiere, poste all’interno di siti di Bonifica di Interesse Nazionale.

2016.07.15 - è stato pubblicato in G.U. n° 208 il DM 173/2016; il decreto regolamenta le modalita' e criteri tecnici per l'autorizzazione all'immersione in mare dei materiali di escavo di fondali marini.

2016.07.14 - Approvato dal Consiglio dei Ministri lo Schema di D.P.R. recante la Disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo ai sensi dell'articolo 8 del Decreto-Legge 12/09/2014 n°133, convertito con modificazioni dalla LEgge 11/11/2014 n° 164. Il DPR è attualmente al vaglio della Corte dei Conti.

2016.06.23 - pubblicato nella GU il DECRETO 8 giugno 2016 n°145. Criteri per la definizione dei valori di riferimento specifici di concentrazione degli inquinanti per i materiali risultanti dalle attività di dragaggio di cui all'art. 5-bis, co. 2, lett. d) della legge 28 gennaio 1994, n. 84 all'interno dei S.I.N..

2016.04.18 - Pubblicate sul BUR della Regione Lombardia la D.g.r. 18 aprile 2016 - n. X/5065 - Autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) - Indirizzi per l'applicazione del d.m. n. 272 del 13 novembre 2014 'Decreto recante le modalità per la redazione della relazione di riferimentostrong> di cui all'articolo 5, comma 1, lettera V-Bis), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152'

2016.02.12 - Pubblicate da ISPRA le "Linee guida per la valutazione integrata di impatto ambientale e sanitario (VIIAS) nelle procedure di autorizzazione ambientale (VAS, VIA e AIA)".

2015.09.30 - Pubblicata sul sito RECONnet la versione Beta del tool Leach8 sviluppato con l'obiettivo di fornire uno strumento che permetta di applicare la procedura di Analisi di Rischio alle discariche per la sorgente percolato. per saperne di più...

2015.09.26 - entra in vigore il Decreto Ministeriale 24 giugno 2015 che comporta la modifica del decreto 27 settembre 2010, relativo alla definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica. Vai al testo del DM...

2015.08.06 - La Legge 06/08/2015 (conversione del DL "Enti Territoriali") conferma le nuove definizioni di "produttore di rifiuti", "raccolta" e "deposito temporaneo". Vai al testo della Legge...

2015.07.24 - Con il Verbale di conferenza dei Servizi Istruttoria il Ministero dell'Ambiente ha approvato il Protocollo Tecnico Operativo per la gestione dei Materiali di Riporto i quali vengono inseriti nel novero delle "matrici ambientali" oggetto dicaratterizzazione con la precisazione di eseguire il test di cessione secondo quanto previsto dall'art.41, c.3 della Legge 98/2013 e dalla nota Ministeriale n° 13338/TRI. I risultati del test di cessione andranno ovviamente confrontati con i limiti di tabella 2 dell'Allegato 5 del D.Lgs 152/2006 e ss.mm.ii. per valutare la compatibilità di un eventuale riutilizzo dei materiali di riporto secondo le indicazioni della predetta nota.

2015.07.05 - Rilasciata la versione stabile di Risk-net 2.0

A seguito di un breve periodo di test per verificare l'eventuale presenza di bug è stata rilasciata la versione ufficiale del software che va quindi a sostituire la precedente 1.0.

2015.06.17 - Circolare Ministeriale 12422/GAB recante Ulteriori criteri sulle modalità applicative della disciplina in materia di prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento alla luce delle modifiche introdotte dal D.Lgs 4 marzo 2014, n. 46.

2015.06.01 - Entrano in vigore da oggi le nuove modalità di classificazione, etichettatura e imballaggio con relative nuove indicazioni di pericolo per le miscele, tra le quali rientrano anche i rifiuti, previste dal Regolamento (CE) 1272/2008. dal I° giugno infatti diventa operativo a tutti gli effetti il ... continua a leggere...

2015.06.01 - E'stato pubblicato nel BURV n. 55 dell'1/6/2015 il Piano Regionale di gestione dei rifiuti urbani e speciali della Regione del Veneto ai sensi del D.Lgs 152/2006 e della L.R. 3 del 2000 e ss.mm.ii. il seguente link rimanda direttamente al Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto dove viene pubblicata la Deliberazione del Consiglio Regionale n. 30 del 29 aprile 2015 di approvazione del predetto Piano.

2015.05.05 - ARPA FVG - Protocollo Tecnico-operativo per l'esecuzione del test di cessione sui materiali di riporto previsto dall'art. 41, comma 3, della L. n°98/13 all'interno del S.I.N. di Trieste, in applicazione della nota del MATTM 5159/ST del 23 aprile 2015.

2015.04.23 - Il MATTM con nota - Nota 5159/STA del 23.04.2015, fornisce i chiarimenti richiesti da ARPA FVG in merito all'esecuzione del test di cessione sui materiali di riporto presenti nel S.I.N. di Trieste per la verifica della riutilizzabilità in sito.

2015.04.23 - Pubblicate per la Regione Puglia le Linee Guida per la Valutazione Integrata di Impatto Ambientale e Sanitario (VIIAS) nelle procedure di autorizzazione ambientale (VAS, VIA, AIA).

2015.04.15 - Con sentenza del 15 aprile 2015 il TAR della Lombardia ha sancito, una volta di più, l'obbligatorietà da parte della Provincia a determinare il responsabile della contaminazione (o giustificare l'impossibiltà a farlo) al fine di poter attivare il privilegio speciale nella costituzione di onere reale in capo al proprietario incolpevole in caso di intervento di bonifica e ripristino ambientale eseguito dalla Pubblica Amministrazione.

2015.03.30 - Rilasciata la versione Beta di Risk-net 2.0. Con il rilascio della versione Beta 2.0 il software realizzato dalla Rete Italiana sulla gestione e bonifica dei siti contaminati - RECONnet... continua a leggere...

2015.03.13 - Istituto Superiore della Sanità - Revisione 2015 della Banca Dati per l'Analisi di Rischio sito specifica. Per saperne di più...

2015.03.04 - Corte di Giustizia Europea - Causa 534/2013. Sancito il principio "chi inquina paga" con conseguente manleva del proprietario incolpevole il quale non potrà essere più tenuto a provvedere... Per saperne di più...

2015.02.19 - Ministero dell'Ambiente - Pubblicazione Errata Corrige relativa alle Linee Guida per l'Analisi di Rischio sito specifica. Per saperne di più...

2015.02.13 - Il CNC ha diramato la nota 103/15/cnc/faut avente ad oggetto: Valutazione della pericolosità dei rifiuti ai sensi della L. 116/2014 e deontologia professionale del Chimico. Decisione del Consiglio Nazionale dei Chimici.

2015.02.12 - Decreto 12 febbraio 2015, n. 31 - Regolamento recante criteri semplificati per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica dei punti vendita carburanti, ai sensi dell’articolo 252, comma 4, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

2015.01.07 - Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Comunicato Ministeriale di adozione entra ufficialmente in vigore, dal 07.01.2015, il D.M. 272/2017 del 13/11/2014 che definisce tempistiche e modalità di presentazione della Relazione di Riferimento ... continua a leggere...

2014.12.16 - Accordo di programma tra Ministero dello sviluppo economico, la Regione del Veneto, il Comune di Venezia e l'Autorità Portuale di Venezia per la riconversione e riqualificazione industriale dell'area di crisi industriale complessa di Porto Marghera e aree limitrofe. Per saperne di più...

2014.11.18 - Ministero dell'Ambiente - Testo finale condiviso delle Linee Guida sull' Analisi di Rischio sito specifica. Per saperne di più...

2014.11.13 - Legge 11 novembre 2014, n. 164. Conversione in legge del Decreto Legge 133 del 12 settembre 2014 - Sblocca Italia recante “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attivita’ produttive”... continua a leggere.

2014.11.12 - Decreto Legge 11 novembre 2014, n. 165. Disposizioni urgenti di correzione a recenti norme in materia di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati e misure finanziarie relative ad enti territoriali... continua a leggere.

2014.10.29 - Circolare MATTM 22295/GAB che fornisce le "Linee di indirizzo sulle modalità applicative della disciplina in materia di prevenzione e riduzione integrale dell'inquinamento, recata dal Titolo III-bis alla Part II del D.Lgs 152/2006 alla lice delle modifiche introdotte dal D.Lgs 46/2014.

2014.10.02 - Convertito in Legge il DM 07 agosto 2014 per i crediti di imposta sugli investimenti delle imprese che bonificano un sito di interesse nazionale.. . continua a leggere.

2014.09.19 - Protocollo per il monitoraggio dell'aria indoor/outdoor ai fini della valutazione dell'esposizione inalatoria nei siti contaminati. Per saperne di più....

2014.08.11 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 24 giugno 2014, n. 91, recante disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale. La nuova Legge 116 apporta singificative modifiche al Titolo V della Parte IV... continua a leggere.

2014.08.04 - il Magistrato delle acque è stato soppresso trasferendo con Decreto Ministeriale 4 Agosto 2014 n. 346 le relative funzioni al Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. di seguito il link alla pagina ufficiale del Provveditorato OO.PP..

2014.05.27 - pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n° 622 del 29 aprile 2014 che introduce alcune precisazioni relative in particolare all'autorizzazione degli scarichi e alle norme previste dall'AUA.

2014.05.16 - Modifiche al DM 161/2012 e al regime delle comunicazioni previste dall'Allegato 6. Con nota 14640 del 16. 05.2014 il MATTM chiarisce alle imprese che... continua a leggere.

2014.05.14 - Precisazioni relativamente al DM 161/ 2012 e ai materiali di riporto sono state fornite da ISPRA e sono contenute nella Circolare Ministeriale n° 13338 del 14.05. 2014.

2014.03.12 - Protocollo operativo analisi SOIL GAS per Porto Marghera Il Protocollo operativo, ufficializzato nel corso della Conferenza dei Servizi decisoria per Porto Marghera del 12.03.2014, definisce le modalità per effettuare le misure di soil gas al fine di aumentare il livello di precisione dell'Analisi di Rischio sito specifica in fase di determinazione delle CSR da composti volatili.

2014.03.04 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, in data 27.03.2014, il D.Lgs 46/2014 Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento).

2014.02.21 - Legge n°9 del 21.02.2014 (in G.U. 21.02. 2014 n° 43). Conversione in Legge con modifiche del Decreto Legislativo 145 del 23.12.2013 apporta importanti modifiche alla Parte IV del D.Lgs. 152/2006 con riscrittura completa dell'art. 252.bis per i "siti di preminente interesse pubblico per la riconversione industriale".

2014.01.20 - Il Consiglio di Stato ha accolto i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica proposti dal Comune di Marano Vicentino e dal Comune di Thiene per l’annullamento, previa sospensiva, del decreto della provincia di Vicenza n. 62 del 20 aprile 2012, con cui era stato autorizzato l’esercizio della discarica per inerti “Vianelle”, integrando i codici CER. la perizia tecnica redatta dallo studio eAmbiente s.r.l. è disponibile qui.

2013.12.23 - NUOVA BANCA DATI per l'Analisi di Rischio sanitaria ambientale. E' disponibile sul sito dell'ISS la nuova banca dati che sostituisce quella del 2009. Tale Banca dati è stata pubblicata in data 19.11. 2012 e successivamente aggiornata in data 23.12.2013.

2013.12.18 - Linee Guida per la predisposizione del Progetto di Monitoraggio Ambientale (PMA) delle opere soggette a Valutazione di Impatto Ambientale (D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.; D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.).

2013.11.10 - Nel sito web dell'ISS è stato pubblicato il Protocollo per la verifica delle concentrazioni in aria di Sostanze Volatili nei siti contaminati redatto in collaborazione con INAIL, ARPAV e AULSS 12 Veneziana. continua...

2013.10.03 - Con la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1732 del 03 ottobre 2013, la Regione del Veneto ha fornito preziosi chiarimenti in merito alle modalità di applicazione dei Protocolli Attuativi del 21.01.2013 con riferimento anche alle aree escluse dal S.I.N. a seguito della riperimetrazione del 24.04.2013:

2013.10.15 - Conferenza dei Servizi per Porto Marghera. Confermati dal Ministro Orlando e dal presidente Zaia i protocolli operativi per Porto Marghera. Sono state ribadite alcune importanhti novità introdotte dall'Accordo di Programma per la bonifica di Porto Marghera del aprile 2012 e dai relativi Protocolli attuativi del gennaio 2013; in particolare è stata confermata la possibilità di riutilizzare in sito le terre derivanti dagli interventi di bonifica purchè conformi alle CSR in presenza di un Analisi di Rischio approvata e di adesione finanziaria alle opere di marginamento. Sotto tali condizioni le imprese vengono inoltre sollevate dalla sottoscrizione della fideiussione a copertura degli interventi di bonifica. per il riutilizzo in sito. Il riutilizzo in conformità alle CSR dovrà eventualmente essere confermato da una rimodulazione dell'AdR qualora l'intervento di scavo modifichi il modello concettuale del sito.

2013.09.23 - La Regione delVeneto, con Decreto 23 settembre 2013 che stabilisce le modalità di trasmissione della documentazione in ottemperanza all'art. 41 bis della legge 98 del 09.08.2013 che disciplina le modalità di gestione delle terre e rocce da scavo non ricandenti nell'ambito del DM 161/2012.

2013.08.09 - Legge 98 - Conversione del DL 69 - In riferimento ai contenuti dagli art.41 e 41bis della Legge 98/2013 che disciplinano le modalità di gestione delle terre e rocce da scavo e dei materiali di riporto provenienti da cantieri di piccole dimensioni.

2013.07.30 - DGRV n°1360 del 30/07/2013 Criteri ed indirizzi operativi in merito alle procedure per il rilascio delle autorizzazioni alle sottocategorie di discariche per rifiuti non pericolosi, nonché per il rilascio delle deroghe ai limiti di accettabilità previsti dalla norma. Allegato A.

2013.06.24 - Legge 71 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 aprile 2013, n. 43, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. Precisazioni e limiti per gestione terre da scavo da piccoli cantieri.

2013.06.04 - La Regione del Veneto, con DGR n°819 del 4 giugno 2013 ha determinato nuovi valori della concentrazione soglia di contaminazione dei suoli, nel caso in cui siano attribuibili al fondo naturale, per alcuni metalli e metalloidi per le aree comprese nel PALAV.

2013.05.14 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto 24 aprile 2013 che sancisce la nuova perimetrazione dei S.I.N. di Porto Marghera, con allegata la nuova cartografia consultabile anche qui.

2013.05.10 - Impugnata alla Corte Costituzionale la norma del Veneto, delibera regionale n.179 dello scorso febbraio relativa alla gestione delle Terre e Rocce da scavo pa Piccoli Cantieri.

2013.04.26 - il Ministro Clini ha sottoscritto il Decreto per la riperimetrazione del S.I.N. di Porto Marghera - a seguito di istanza della Regione Veneto con conseguente esclusione delle aree agricole e commerciali di Marghera oltre a molte aree urbane di Mestre e Campalto; sono stati inoltre escluse le aree lagunari e i canali portuali di Marghera.

2013.02.11 - Terre e rocce da scavo - La Regione del Veneto ha regolamentato la gestione delle terre e rocce da scavo da piccoli cantieri.

2013.01.21 - Sottoscritti i Protocolli Attuativi per Porto Marghera - Il Minsitro Clini ha sottoscritto i protocolli che rendono operativo l'Accordo di Programma per Porto Marghera..

2012.08.10 - Decreto 161 del 10 agosto 2012 - Dal 06.10.2012 entrerà in vigtore il Nuovo regolamento per la gestione delle terre e rocce da scavo secondo quanto previsto dall'art.49 del DL Liberalizzazioni del 24 gennaio 2012.

2012.08.28 - Deliberazione della Giunta Regionale n. 1770 precisazioni relative ad alcuni aspetti delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano di Tutela delle Acque.

2012.08.28 - Deliberazione della Giunta Regionale n. 1773 Modalità operative per la gestione dei rifiuti da costruzione demolizione.

2012.06.05 - Deliberazione della Giunta Regionale n. 842 del 15 maggio 2012 - Piano di Tutela delle Acque, D.C.R. n. 107 del 5/11/2009, modifica e approvazione del testo integrato delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano di Tutela delle Acque (Dgr n. 141/CR del 13/12/2011). In evidenza si segnala la decadenza dell'obbligo di adeguamento al PTA entro il 7/12/2012 sostituito con l'obbligo di presentare un adeguato Piano di Adeguamento al PTA entro tale data. I relativi lavori previsti dal predetto Piano di Adeguamento potranno essere realizzati entro il 31/12/2015.

2012.04.16 - Accordo di Programma per la Bonifica e il Ripristino Ambientale di Porto Marghera - Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, il Ministero delle Infrastrutture (Magistrato alle Acque di Venezia), Regione del Veneto, Comune e Provincia di Venezia e Autorità Portuale Veneziana hanno sottoscritto, in data 16.04.2012, l'Accordo di Programma finalizzato a promuovere il processo di riconversione industriale e riqualificazione economica del Sito di Interesse Nazionale di Venezia - Porto Marghera, mediante procedimenti di bonifica e ripristino ambientale che consentano e favoriscano lo sviluppo di attività produttive sostenibili dal punto di vista ambientale e coerenti con l'esigenza di assicurare il rilancio dell'occupazione attraverso la valorizzazione delle forze lavorative dell'area.. continua...

2012.04.11 - Adeguamento degli scarichi idrici di acque meteoriche di dilavamento per impianti e infrastruttire produttive l'Art. 39 del Piano di Tutela delle Acque della Regione Veneto disiplina le Acque meteoriche di dilavamento, acque di prima pioggia e acque di lavaggio. In esso sono contenute le modalità di gestione delle acque di dilavamento, le modalità operative di realizzazione e/o adeguamento delle reti di captazione, i sistemi di depurazione e le procedure autorizzative del caso. Nel dettaglio il comma 6 obbliga le imprese e gli insediamenti produttivi elencati nei commi 1 e 3 del predetto articolo ad adeguarsi ai contenuti del predetto articolo entro 3 anni dalla data di pubblicazione della delibera di approvazione del Piano. Tale termine scadrà il 07/12/2012, essendo stata pubblicata la delibera di approvazione del Piano nel B.U. R.V. n. 100 del 05/11/2009. Considerando le tempistiche per procedere ad un analisi accurata dello stato di fatto, alla progettazione e all'approvazione degli interventi di adeguamento si ritiene opportuno richiamare l'attenzione delle aziende a tale importante scadenza

2012.02.05 - "Dl semplificazioni" - Sezione VI, Disposizioni per le infrastrutture energetiche e la metanizzazione - Art. 57, comma 9 - Nel caso di attivita' di reindustrializzazione dei siti di interesse nazionale, i sistemi di sicurezza operativa gia' in atto possono continuare a essere eserciti senza necessita' di procedere contestualmente alla bonifica, previa autorizzazione del progetto di riutilizzo delle aree interessate, attestante la non compromissione di eventuali successivi interventi di bonifica, ai sensi dell'articolo 242 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

2012.01.24 - "Dl liberalizzazioni" - Stralcio - Misure in materia di appalti, rifiuti, energia, imballaggi, servizi locali - Art. 49, Utilizzo terre e rocce da scavo: 1. L'utilizzo delle terre e rocce da scavo è regolamentato con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti da adottarsi entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del presente decreto.

2012.01.12 - alla fine del 2011 e nei primi mesi di gennaio 2012 L'art. 22 delle NTA è stato oggetto di variante , nella seguente scheda viene proposto un confronto tra il testo vigente e il nuovo testo in variante. Gli interventi edilizi autorizzabili con Permesso a Costruire possono essere approvati e rilasciati indipendentemente dalla certificazione di avvenuta bonifica (con progetto di bonifica approvato dal MATTM) lettera a) punto 2. La certificazione di avvenuta bonifica costituisce comunque atto preventivo obbligatorio per l'inizio dei lavori - lettera b) punto 2. Vengono inoltre esclusi dalla presentazione delle pratiche ambientali previste dal TUA gli interventi di demolizione che non investono il suolo, mentre gli interventi di demolizione e ricostruzione che interessano il suolo sono subordinati alle certificazioni di cui alle lettere a) e b) del punto 2.

2011.12.06 - Art. 40, comma 5 - Decreto legge 201/ 2011 - 5. In materia di bonifica dei siti inquinati, per semplificare gli adempimenti delle imprese, al comma 7 dell'articolo 242 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152, dopo il primo periodo, è inserito il seguente: " Nel caso di interventi di bonifica o di messa in sicurezza di cui al periodo precedente, che presentino particolari complessità a causa della natura della contaminazione, degli interventi, delle dotazioni impiantistiche necessarie o dell'estensione dell'area interessata dagli interventi medesimi, il progetto può essere articolato per fasi progettuali distinte al fine di rendere possibile la realizzazione degli interventi per singole aree o per fasi temporali successive." Al comma 9 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, le parole "con attività in esercizio" sono soppresse. Possono essere altresì autorizzati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di messa in sicurezza degli impianti e delle reti tecnologiche, purché non compromettano la possibilità di effettuare o completare gli interventi di bonifica che siano condotti adottando appropriate misure di prevenzione dei rischi.

2011.11.28 - il Tar del Veneto con Sentenza del 28 novembre 2011 ribalta i provvedimenti presi dalle Conferenze dei Servizi per la bonifica di Porto Marghera. Il futuro delle bonifiche appare oggi ancora più incerto. In sostanza gli oneri di caratterizzazione non ricadranno più sui privati ma sulle casse del Comune di Venezia, la cui situazione finanziaria non fa certo ben sperare per il proseguo della bonifica dell0'intero S.I.N.. In attesa di leggere la sentenza ufficiale per ulteriori commenti.

2011.08.13 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 188 del 13 agosto 2011, il Decreto legge n. 138/2011 “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo”. La novità inaspettata del decreto è stata l’abrogazione del SISTRI: all’art. 6, comma 2, infatti, è stata prevista l’abrogazione, con effetto immediato dal giorno dell’entrata in vigore del provvedimento (ovvero il 13 agosto, giorno della pubblicazione in G.U.), sia del Dm 17 dicembre 2009 e ss.mm.ii., che del Dm 18 febbraio 2011, n. 52 (nonché delle norme attinenti al SISTRI presenti nel T.U.A. , quali l’art. 188 bis, comma 2, lettera a), l’art. 188 ter e l’art. 260 bis). [ ...] leggi tutto. Per ulteriori info consulta la pagina di eAmbiente.

2011.05.26 - Un decreto del presidente della Repubblica stabilisce che è lo Stato a dover accertare le situazioni di contaminazione ambientale, e non invece presupporre che l’inquinamento ci sia, imponendo che al privato di intervenire. È un decreto che riguarda due sole aziende di Porto Marghera, per le quali viene annullato qualsiasi procedimento avviato nei loro confronti per le bonifiche dei terreni, ma politicamente è un macigno enorme sul sistema messo in piedi sin dal 1998 per ripulire i siti inquinati in Italia. Gli avvocati dello studio Mda di Mestre hanno fatto il loro dovere, hanno vinto i ricorsi per conto degli imprenditori.[...] leggi tutto [Fonte - il Gazzettino.it].

2011.05.26 - è stato pubblicato in data odierna, il comunicato con il quale il Ministero dell’Ambiente ha annunciato che è stata raggiunta un’intesa con le principali organizzazioni imprenditoriali Confindustria e Rete Imprese. L’avvio del SISTRI sarà rimodulato in chiave di progressività, prevedendo diverse finestre temporali per l’entrata in vigore dello stesso dal 1° settembre 2011 al 1° gennaio 2012 in funzione del numero di dipendenti e/o addetti.

2011.01.27 - Approvazione delle nuove Linee Guida Applicative delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano di Tutela delle Acque.

2010.12.28 - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 28-12-2010 il Decreto Ministeriale 22 dicembre 2010 modifiche ed integrazioni al Decreto 17 Dicembre 2009, recante l'istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti. lo rende noto il Ministero dell'Ambiente dal sito Internet ufficiale la firma del DM che proroga al 31 maggio 2011 il termine che il precedente Decreto Ministeriale 28 settembre 2010 aveva fissato per l’avvio completo del SISTRI.

2010.12.23 - Il Ministero dell'Ambiente comunica dalla pagina Internet ufficiale la firma del DM che proroga al 31 maggio 2011 il termine che il precedente Decreto Ministeriale 28 settembre 2010 aveva fissato per l’avvio completo del SISTRI.

2010.12.03 - pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs n°205, che va a modificare sostanzialmente il Titolo I Parte IV del D.Lgs 152/2006 e ss.mm.ii. sulle definizioni e le modalità di gestione dei rifiuti. Per visualizzare il testo coordinato clicca qui.

2010.12.01 - pubblicazione del Decreto 27 settembre 2010: Definizione dei nuovi criteri di ammissibilita' dei rifiuti in discarica, che va ad abrogare il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio 3 agosto 2005

2010.11.15 - Nel sito web dell'ISPRA è stato pubblicato il Protocollo ISPRA-INAIL (ex-ISPESL) per la valutazione del rischio associato all’inalazione di vapori e polveri, in ambienti aperti e confinati nei siti di bonifica.

2010.11.05 - DIRETTA STREAMING ECOMONDO [Guarda l'evento] venerdì 5 novembre dalle ore 15:00 video e interviste dei protagonisti presenti a Rimini Fiera, Ecomondo, Cittàsostenibile.

2010.10.10 - Uscita la tanto attesa versione 10.10 di Ubuntu in versione Desktop, Notebook e Server Edition - vai al sito ufficiale italiano o alla pagina dedicata

2010.08.26 - E' in vigore il terzo correttivo al testo unico ambientale, che interviene sulla Parti I, II (Via, Vas, Ippc) e V (Aria) del Dlgs 3 aprile 2006, n. 152. Per saperne di più

2009.02.28 - Legge 27 febbraio 2009, n° 13 - E' entrata oggi in vigore la Legge 27 febbraio 2009, n° 13 che converte il Decreto legge 30 dicembre 2008, n°208 recante "Misure straordinarie in materia di risorse idriche e protezione dell'ambiente".
In particolare l'articolo 6-quater (Rifiuti contenenti idrocarburi) viene definito il criterio di classificazione dei rifiuti contenenti idrocarburi.
Nella seguente nota dell'Istituto Superiore della Sanità vengono precisati i limiti e i riferimenti per la classificazione del rifiuto contenente idrocarburi come "Pericoloso" con particolare riferimento ai "marker" di cancerogenicità

 

Home - Torna su


Note Legali

Prima dell'utilizzo di qualsiasi materiale presente su questo sito si invita a prendere visione delle Linee Guida per l'utilizzo del sito e del materiale in esso contenuto.

Home